Contaminazioni. Food and...musica


Con la musica vorrei chiudere il gioco delle Contaminazioni, che come tutte le cose deve pur concludersi ad un certo punto. Inizialmente avevo pensato ad altri argomenti, ma strada facendo ho deciso di limitarmi all'arte figurativa, al cinema, alla letteratura -nello specifico a quella dialettale- e alla musica. Si potrebbe continuare con altre materie quali il teatro, la danza, la storia, si potrebbe allargare il discorso sui libri e dedicarsi ai romanzi gialli, storici o sentimentali, ma per ora ritengo che sia giunto il momento di mettere un punto, di fare almeno una pausa.
La musica che fa da sigla di chiusura mi sembra il miglior modo per salutare questo giochino: che ne dite? Vi va di giocare ancora una volta per con me?
Allora scegliete una canzone, una melodia che amate e parlatemene: fatemi sentire le note attraverso le vostre parole, analizzate il testo (se c'è e se è quello che vi ha colpiti, altrimenti siete liberissimi di "limitarvi" alla musica) e pensate a una ricetta che possa rappresentare al meglio questa canzone. Non parlatemi di canzoni che trattino il tema gastronomico, raccontatemi di come una melodia vi ha dato l'ispirazione per andare in cucina e mettervi ai fornelli, raccontatemi di come preparando un piatto vi è venuta in mente una canzone: insomma ancora una volta sono alla ricerca di quelle contaminazioni che fanno andare da una forma artistica all'altra, di cui solo voi potete capire e quindi spiegare il nesso.
Per semplificare le cose, la contaminazione di esempio, questa volta, la pubblico subito, in fondo al post.
Prima però vi ricordo le regole generali:
  1. Per partecipare ci sarà tempo fino al 15 gennaio (questa volta c'è un mese in più di tempo, altrimenti si finirebbe proprio durante le feste natalizie)
  2. I partecipanti dovranno esporre il banner (scegliendo tra quello generico qui sopra e quello tematico qui sotto) sotto la ricetta e possibilmente anche nella home page (oppure nella pagina dedicata ai contest), linkandolo a questo post; dopodiché dovranno segnalare la loro partecipazione attraverso un commento qui sotto
  3. Entro la fine del mese della scadenza verrà proclamato il vincitore
  4. I vincitori non saranno premiati con oggetti materiali, ma con l'esposizione della ricetta e relativo link, nella barra laterale della mia home page, per due mesi
  5. Tutti i link delle ricette partecipanti verranno raccolti in una pagina apposita (che compare in alto nel menu) in modo che possano essere consultati in qualsiasi momento e soprattutto per arricchire il mio blog di queste preziosissime contaminazioni
  6. Possono partecipare solo i blogger (non necessariamente foodies), per motivi pratici legati al punto 5: sarebbe difficile raccogliere, nella pagina dedicata, ricette pervenute via email
  7. Si può partecipare con quante ricette si vuole, anche già postate, purché siano corredate da una fotografia del piatto finito, trattino l'argomento del mese e siano dotate di una spiegazione della contaminazione: ad esempio qualche accenno sul libro che ha ispirato il piatto, il perché si è stati influenzati dall'opera in questione ecc.
  8. Le ricette verranno giudicate da me e da Alessandra e Daniela del blog Menuturistico, in base alla preparazione, all'originalità, al racconto di come è avvenuta la contaminazione e, non meno importante, in base alla presentazione: visto che parliamo di forme d'arte, l'estetica non può essere sottovalutata
CONTAMINAZIONI. FOOD AND...MUSICA
1° NOVEMBRE - 15 GENNAIO 




QUI I PARTECIPANTI




Ed ecco la mia contaminazione musicale:
Tartellette meringate con uva fragola e Dolcenera (Fabrizio De Andrè)
[Qui per ascoltare la canzone]
[Qui per leggere il testo]



Dolcenera è una delle canzoni più complicate di Faber, ma è anche una delle mie preferite, quindi ho voluto provare a partire da questo testo per realizzare una ricetta.

Siamo nel 1972, quando un'alluvione colpisce Genova: un uomo e la sua presunta amante consumano il loro amore immaginario.
Ad accompagnare la voce solista, che racconta l'alluvione e il sogno di questo amore immaginario, un coro popolare che avverte dell'arrivo dell'onda nera di fango, pronta a devastare tutto:

Amìala ch'â l'arìa amìa cum'â l'é
amiala cum'â l'aria ch'â l'è lê ch'â l'è lê
amiala cum'â l'aria amìa amia cum'â l'è
amiala ch'â l'arìa amia ch'â l'è lê ch'â l'è lê
(Guardala che arriva guarda com'è com'è
guardala come arriva guarda che è lei che è lei
guardala come arriva guarda guarda com'è
guardala che arriva che è lei che è lei)

Il ritmo sembra allegro, è quello delle ballate popolari e il suono dei versi in dialetto conferisce un tono piuttosto gioioso. Eppure i temi dominanti sono tutt'altro che felici: da una parte l'alluvione e dall'altra la solitudine di un uomo innamorato, che aspetta invano una donna, la moglie di Anselmo, mentre lei molto probabilmente è coinvolta nell'alluvione e comunque non è nemmeno a conoscenza di questo amore.

L'uomo è innamorato in maniera talmente morbosa, da sognare di averla lì con lui, di far l'amore con lei, nonostante lei non sia presente; come se qualsiasi cosa si frapponesse fra lui e la sua amata venisse rimosso...perfino l'alluvione:


ma la moglie di Anselmo non lo deve sapere
ché è venuta per me
è arrivata da un'ora
e l'amore ha l'amore come solo argomento

e il tumulto del cielo ha sbagliato momento

acqua che non si aspetta altro che benedetta
acqua che porta male sale dalle scale sale senza sale sale
acqua che spacca il monte che affonda terra e ponte



Ma l'alluvione non può essere fermata, la moglie di Anselmo muore e questo sogno di un amore non consumato è così forte da sembrare quasi reale:

e la moglie di Anselmo sente l'acqua che scende
dai vestiti incollati da ogni gelo di pelle
nel suo tram scollegato da ogni distanza
nel bel mezzo del tempo che adesso le avanza
così fu quell'amore dal mancato finale
così splendido e vero da potervi ingannare. 


Per esprimere il significato di Dolcenera in una ricetta, ho scelto di preparare delle tartellette all'uva fragola coperte da una meringa morbida: delle specie di meringue pies.
Le tartellette hanno un ripieno scuro che, quando le mordi o le tagli, fuoriesce come un'onda densa. Il tutto però è celato da una meringa bianca e soffice, che rappresenta il sogno di un amore non corrisposto, un sogno che vuole nascondere la realtà di una solitudine nera, com'è nera l'onda di fango portata dall'alluvione.


Ecco, ora spero di non avervi fatto passare la fame, perché effettivamente ho scelto una canzone tutt'altro che allegra, ma che ci potevo fare? Amo troppo De Andrè per non scegliere lui in quest'occasione :)
Vi aspetto con le vostre contaminazioni musicali e vi lascio la ricetta! ^_^


Ingredienti
per 6 tartellette:
50 g di burro
50 g di zucchero
1 tuorlo
100 g di farina di grano tenero 0
1 grappolino di uva fragola (non l'ho pesato, andate a occhio)
per la meringa:
2 albumi
4 cucchiai di zucchero


Procedimento
Amalgamare il burro con lo zucchero. Incorporare il tuorlo e successivamente la farina. Impastare finché si ottiene un impasto morbido ma compatto (non impastare troppo a lungo altrimenti la pasta si "brucia"). Stendere l'impasto con il mattarello e foderare 6 tartellette imburrate.
Aggiungere gli acini d'uva fragola (un consiglio: togliete i semini prima) e cuocere in forno a 180° per 15 minuti.
Far raffreddare le tartellette e portare la temperatura del forno a 140°.
Montare gli albumi a neve e solo alla fine aggiungere lo zucchero, continuando a montare. Con un sac à poche formare dei ciuffetti di meringa sulle tartellette. Mettere in forno e far dorare per una ventina di minuti: il risultato sarà una meringa cotta ma morbida, dorata in superficie ma soffice all'interno.


50 commenti:

  1. No non ci sto! Pausa lo accetto, il punto no. Elisa, il tuo e' uno dei contest più belli e stimolanti, non puoi smettere........fermarti si per poi riprendere alla grande. Ci conto eh? E ora veniamo alla musica mhhhhhhh da pensare bene......perché sembra facile ma l 'argomento e' un tantino vasto. Inizio a pensarci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh per ora sento la necessità di chiudere, ma in futuro chissà... :D
      Sì è vasto, ma ho voluto lasciare molto spazio alle idee: se preferite una composizione di Mozart potete concentrarvi sulla melodia, se preferite una canzone potete scegliere invece il testo...via libera alla fantasia! :D
      Ti aspetto eh :)

      Elimina
  2. Ciao Elisa :) Mi piacerebbe tanto giocare con te, è un'iniziativa bellissima e stimolante, avrei già in mente qualcosa... spero solo di avere il tempo per realizzarla :) Grazie per questa bella opportunità e per averci regalato, oltre ad una ricetta deliziosa, una contaminazione speciale... De Andrè è un grande :) Un abbraccio, buon 1° novembre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai Vale, che ci sono due mesi e mezzo di tempo :D
      Io ti aspetto, grazie! :)

      Elimina
  3. Brividi... la tua descrizione della canzone mi ha proprio emozionato, e la ricetta beh, stupenda come al solito. Musica eh... ci stiamo ovviamente!!! Amo la musica, e con il tanto tempo che hai messo a disposizione voglio proprio provare a fare qualcosa di interessante.
    Sabato scorso Cucinatollerante (cioè io e il mio ragazzo) è stata invitata a partecipare a un evento dal titolo proprio "Contaminazioni". Visto che siamo entrambi architetti non potevamo che proporre una contaminazione su cibo e architettura... sono davvero molto soddisfatta del risultato, abbiamo proposto tre piatti sotto il titolo "Vitruvio in cucina. Firmitas, utilitas e venustas come non li avete mai visti"! Se ti interessa ti linkerò il post quando lo pubblicheremo! (intanto c'è solo un'anteprima con qualche foto, ma ancora la "contaminazione", molto concettuale, non è stata spiegata http://cucinatollerante.altervista.org/ampampquotcontaminazioniampampquot-dal-toscano/).
    Un bacio e a presto con le nostre ricette musicali!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai che bello! Vengo subito a vedere! :)
      Grazie e vi aspetto! ^^

      Elimina
  4. ...ma come "chiudere"... eppperché???? spero in una pausa di riflessione e in un ripensamento... e intanto mi metto a pensare, che mica posso perdermi l'ultimo atto (...prima della ripresa ^_^)
    ...spero di farmi ben ispirare dalla tua contaminazione... un esempio davvero sublime e poetico (e bbbono!!! :D).

    :*
    roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robi, ho deciso di chiudere, perché avevo concepito questo contest come qualcosa a più puntate ma con una fine, non certo come un gioco alla MTC :D Inizialmente avevo pensato a un paio di appuntamenti in più, ma temevo di andare troppo nel difficile e nello specifico, così ho deciso di limitarmi a pochi grandi filoni. Ho escluso la contaminazione con i libri in generale (e ho scelto la letteratura dialettale), perché in giro ci sono (e ci sono stati) già contest su cibo e letture e non volevo essere ripetitiva.
      Ho in mente alcune ideuzze, ma non so ancora bene se e quando andranno in porto :)
      Per le contaminazioni, chissà...magari ci sarà un seguito, magari un'evoluzione...stay tuned! :P
      Grazie e io ti aspetto eh! :D

      Elimina
  5. beh tesoro, mi dispiace che sia l'ultimo appuntamente pensare a qualcosa per te mi piaceva.. ma ora mi concentrerò su quest'ultimo appuntamento!! le tue tartellette sono meravigliose e la contaminazione è slendida.. non conoscevo la canzone, grazie!! un bacino e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, amica! :)
      Ti aspetto! :)

      Elimina
  6. Bhe Elisa... Che dire, gia dal titolo mi sono precipitata ^_^
    Un contest di cui sono gia innamorata, io che vivo con un velo di musica in tutto l'arco Della mia giornata ..
    Ci penso e con il pc sistemo anche il banner :-) grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vaty, sarei davvero felice se partecipassi! Grazie :)

      Elimina
  7. Splendida idea..cibo e musica viaggiano su binari paralleli..due forme d'arte che armonizzano perfettamente..la tua contaminazione è perfetta...e ora, una di quelle bontà sarebbe perfetta per accompagnare il mio caffè :)
    Bacio e buona giornata !

    RispondiElimina
  8. Splendida idea e ricetta che rende perfettamente la canzone!Spero proprio che riuscirò a partecipare,musica e cucina contano tantissimo per me,quindi speriamo a presto!
    Manuela

    RispondiElimina
  9. Un vero peccato chiuderlo ma posso immaginare anche il duro lavoro che c'è dietro. Anche troppo brava ad essere riuscita a gestirlo così bene. Speriamo che in un futuro però torni ancora è :-) Bacioni cara e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà... :) Magari tornerà, magari usciranno altre idee :D
      Grazie cara, un bacio a te

      Elimina
  10. Mettiamo un punto e virgola,ok? ;-) nel senso che questo è un contest troppo bello per interrompersi. E lo conferma questo tuo post, che è un piccolo, magistrale saggio delle vette che si possono raggiungere dosando bene le contaminazioni. A maggior ragione quando coinvolgono anche le corde del cuore, di noi Genovesi, a quasi un anno dall'alluvione che ha avuto come sottofondo musicale proprio le note di questa canzone.
    Grazie ancora
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, grazie a te, grazie a Dani! Altroché! ^_^
      Ma sai che non ci avevo pensato all'alluvione dell'anno scorso? Non ricordavo che fosse accaduto proprio in questi giorni!
      Quanto al punto e virgola ti ho risposto per email :)
      Un abbraccio

      Elimina
  11. Ciao Elisa, anch'io amo quella canzone come del resto tutte quelle di De Andrè, credimi, appena ho visto il tema del mese ho immediatamente pensato ad una sua canzone, mi piacerebbe molto partecipare, peccato sia l'ultimo appuntamento! A presto e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì anche io amo tutte le canzoni di De Andrè, mi vengono i brividi ogni volta che lo ascolto.
      Dai Maria Pia io ti aspetto qui :)

      Elimina
  12. ciao Elisa, bellissime le foto, la prima è un vero spettacolo con l'onda del tessuto che evoca il movimento dell'acqua che avanza e lo sfondo nero... mi vengono i brividi! la canzone credo che sia una delle più tristi di De Andrè. Comunque i dolci sono una meraviglia e li farò. Brava come sempre, belle le idee sulle contaminazioni :)
    buona notte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefi! Sai che non ci avevo pensato quando ho allestito il set e scattato, ma poi vedendola mi sono detta "ecco l'acqua che scorre"?
      Sì è proprio una delle più tristi Dolcenera ma è bellissima *_*
      Grazie ancora, un bacio

      Elimina
  13. meravigliosa contaminazione...ci sarò cara!!! e tu come al solito sei perfetta in tutto quello che fai!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Ale esagerata!!! :P Grazieeee! :*

      Elimina
  14. Dolcenera e' un capolavoro. E' una canzone che non posso smettere di ascoltare così come tutte le meravigliose poesie del suo autore che porto sempre nel cuore. In particolare amo la versione con la PFM che crea un grandissimo pathos, che carica questa sensazione di allagamento dell'anima oltre che fisico. Davvero bellissima. Faro di tutto e mi impegnerò per giocare con te con la musica. Non so se sara' una canzone o un pezzo classico, ma la musica mi sostiene in ogni momento e non per niente mi chiamo Andante con Gusto. Ti abbraccio forte e a presto. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì le canzoni con la PFM sono stupende!
      Grazie cara e ci conto, attendo la tua contaminazione :)

      Elimina
  15. Tu sei davvero brava e si vede da come scrivi e da come cucini...penserò a come poter partecipare a questa bellissima iniziativa!
    A presto!

    RispondiElimina
  16. Se siete appassionati di canzoni d'autore, non potete perdervi questa: Mogol festeggerà 50 anni di carriera con un grande evento dal titolo I capolavori di MOGOL - 50 anni di successi al Teatro Nazionale di Milano stasera alle ore 21.00

    RispondiElimina
  17. Ciao!Trattandosi di uno dei primi contest a cui partecipo ho un dubbio:metto qui il link della ricetta o no?
    Scusa,ma è tutto nuovo per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai tranquilla! ^_^ Pubblica pure il link qui sotto :)

      Elimina
    2. Grazie!Eccoti il link: http://unapiccolamela.wordpress.com/2012/11/22/verde-e-bianco/
      Ciao!

      Elimina
    3. Grazie a te! Arrivo subito ^^

      Elimina
  18. una delle mie canzoni preferite :) arrivo anch'io con una ricettina....dammi qualche giorno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Ottimo, ti aspetto allora ^_^

      Elimina
  19. Ciao Elisa, eccomi anche stavolta ci sono
    http://ilboscodialici.blogspot.it/2012/12/torta-di-farina-di-neccio.html
    non è l'ultimo vero? dimmi che ci hai ripensato.
    Un bacio

    RispondiElimina
  20. Bellissimo il tuo blog!!!! complimenti! anche io ho un contest in corso se ti va di passare! intanto ti ho inserita nel contest advisor!
    a presto valycakeand.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valy! Grazie di tutto e ora passo subito da te :D

      Elimina
  21. Intanto il link
    http://sonoiosandra.blogspot.it/2013/01/peccati-di-gola-e-venus-in-furs.html
    e poi: perchè le cose belle devono finire?
    io fossi in te ci penserei, poi ci ripenserei, e poi ci penserei un'altro pochino.....
    un bacino cara dolce fantastica Elisa
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, intanto grazie e ora vengo subito a vedere la tua contaminazione! E poi...perché tutto deve finire prima o poi :P
      Comunque chissà che un giorno o l'altro non riprenderemo... ^_^

      Elimina
  22. lo sai che non potevo mancare, anche se temevo di non farcela.. sai che aspetto l'ispirazione ed è arrivata solo oggi, ma sempre in tempo.
    http://ombelicodivenere.blogspot.it/2013/01/hamburger-allitaliana.html
    bacioni

    RispondiElimina
  23. Eccoci, eccoci, eccoci... non potevamo mancare!!! Partecipiamo con una contaminazione "seria e strutturata" (http://cucinatollerante.altervista.org/nuvole-e-lenzuola/) e con una decisamente più stupida (http://cucinatollerante.altervista.org/omini-di-pastafrolla-con-cuore-vetrificato/)!! Speriamo comunque che ti piacciano... e che ci siano presto altri tuoi contest!! Un bacio!!

    RispondiElimina
  24. Ciao! vorrei partecipare al tuo interessante e molto stimolante contest, con una ricettina dolce!
    http://ilpandizenzero.it/sito/meringa-cioccolato/
    Grazie, Alessia

    RispondiElimina
  25. Eccomi! Arrivo da tutti eh :D

    RispondiElimina
  26. visitando il blog di Tiziana (www.ombelicodivenere.blogspot.com) sono arrivato qui.
    mi piacerebbe partecipare con http://incucinacolpopo.blogspot.it/2013/01/ricettona-con-il-brasato.html
    ciao
    cuoco Popo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Arrivo subito da te! :)

      Elimina
    2. ho aggiunto la parte mancante, in effetti ne mancava un bel pezzo
      ciao
      cuoco Popo

      Elimina

I commenti mi aiutano a crescere: ditemi tutto ciò che pensate, soprattutto se qualcosa non vi piace o vi lascia perplessi.

 

IL MIO LAVORO: CUCINA A DOMICILIO

IL MIO LAVORO: CUCINA A DOMICILIO
.

Il mio blog è #SLOWTHINKING

GENTE DEL FUD

I miei lettori

Seguimi tramite email

Blog di cucina

Blog di libri e scrittori

Rubrica di teatro

Archivio