Soupe à l'oignon...mais l'oignon de printemps!


Con un clima nuovamente uggioso (uffaaaa!!), cosa c'è di meglio di una zuppetta per scaldarsi?
Era un po' di tempo che volevo far provare a mio marito la zuppa di cipolle: era dalla scuola alberghiera che non la preparavo più (mamma mia, un'eternità!!).
Questa però non è la solita zuppa di cipolle: è una versione primaverile, con il cipollotto e gli asparagi, e italianizzata dalla pagnotta al posto della baguette e dal Raschera in sostituzione del Gruyère.
Mi è venuta in mente un paio di sere fa, quando mio fratello mi ha portato un mazzo di cipollotti: ho subito pensato che potevo sfruttarli in una preparazione simile ed abbinarli agli asparagi, visto che ormai mi sto divertendo con questo connubio... :D



Ingredienti per due persone
6 cipollotti
4 asparagi piccoli (denominati "asparagina")
olio evo
una noce di burro
1 cucchiaio raso di farina di grano tenero
sale
pepe nero
noce moscata
2 dl di brodo vegetale
1/2 pagnotta
formaggio Raschera dop


Procedimento
Pulire gli asparagi e cuocerli per 10-15 minuti in acqua bollente e salata, mantenendoli in posizione verticale, solo con i gambi immersi (io ne ho cotto un mazzo intero e poi ne ho tenuti 4 da parte per la zuppa, gli altri li ho serviti come contorno).
Pulire e affettare i cipollotti e farli stufare in un filo d'olio evo, salare e insaporire con una grattata di pepe nero e una di noce moscata. Intanto preparare il roux, facendo sciogliere il burro e mescolandovi la farina (sarebbe meglio tostarla prima, ma io ammetto di non averlo fatto, viste le quantità così ridotte). Unire il roux al cipollotto e lasciar rapprendere per un paio di minuti. Mescolare il brodo vegetale con un po' di acqua di cottura degli asparagi e coprire il cipollotto. Lasciar sobbollire per una trentina di minuti.
Nel frattempo tagliare la pagnotta a fette e farle tostare in forno a 175° in funzione grill.
Versare la zuppa ottenuta in due cocotte. Posizionarvi una fetta di pane abbrustolito; cospargere il crostino con il Raschera tagliato a cubetti molto piccoli, aggiungere due punte di asparagi e gratinare in forno finché il formaggio sarà sciolto e leggermente colorato.




Con questa ricetta (Ambra, lo giuro, è l'ultima! :P) partecipo al contest di Gattoghiotto in collaborazione con Malvarosa edizioni, Piccola bottega di campagna 


40 commenti:

  1. GNAMMY! eh si è tempo di zuppa calca e questa mi piace un sacco! bravissima, foto bellissime!

    RispondiElimina
  2. Che foto incantevoli! *_* Me le sono mangiate tutte con gli occhi queste terrine!!!

    RispondiElimina
  3. bellissime queste zuppette!!!
    altro che printemps, qui piove a dirotto e tuoneggia... mi ci vorrebbe una delle tue cocotte per riscaldarmi e consolarmi :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui oggi un po' nuvole, un po' pioggia, un po' sole...mah! Meno male che c'è la cucina a scaldarci :P

      Elimina
  4. ma che sfiziose queste zuppette! da leccarsi i baffi davvero!

    RispondiElimina
  5. io l'ho mangiata solo una volta la zuppa di cipolle e mi ha stupito per la bontà.. con gli asparagi, il pane e il magnifico raschera dev'essere una squisitezza!!! un bacione cara..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un po' alternativa :P
      Un bacione a te!

      Elimina
  6. adesso con questo tempo ci vorrebbe una zuppa come questa! una coccola vera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io però spero di iniziare ad aver bisogno di rinfrescarmi con un'insalata :P
      Baci

      Elimina
  7. ciao Elisa, grazie di essere passata dalle mie parti, il tuo blog non lo conoscevo ma finisce diretto tra i miei preferiti!!! Io amo la lettura sopra ad ogni cosa e mi piace un sacco leggere il blog di una cuoca (termine più poetico di chef) laureata in lettere!! Fantastico!!! :-) Ti aspetto con idee per la ricerca di talenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Se mi viene in mente qualcosa ci sarò di certo ;)
      Un bacio

      Elimina
  8. Ciao Elisa ! E' favolosa !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary, ti ringrazio e ti mando un bacione ^^

      Elimina
  9. Oh Elisa che splendide foto e che ottima zuppetta..adoro questi abbinamenti saporiti!!!!
    Un bacio e ancora complimenti

    RispondiElimina
  10. Bellissime queste ciotoline ricche di sapori!!!!!

    RispondiElimina
  11. insomma, come non apprezzare ancor di più questa ricetta francese rivisitata in versione italiana? Ottima e bellissimi accostamenti/sostituzioni! Ciao

    RispondiElimina
  12. Davvero una preparazione degna di uno chef....francese ....a questo punto, visto il titolo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ti dico "merci ma cherie!" :D

      Elimina
  13. Piano piano scopro blog sempre più interessanti e il tuo è senza dubbio uno di questi! Questa ricetta poi..che dire..sono un po di parte perchè oramai francese di adozione,ma tu la interpreti con una gran cura,e le tue foto sono molto belle.
    Alla prossima ricetta,ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lavinià! Ti ringrazio molto ^_^
      Sai? Traspare dal tuo blog che sei francese di adozione ed è anche per questo che mi piace! :D
      A presto!

      Elimina
  14. wow quanto è bella questa zuppa! complimenti sei sempre bravissima :) un bacio

    RispondiElimina
  15. complimenti, sei bravissima! da oggi ti seguo, un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia Annie! Ti ringrazio :)
      A presto

      Elimina
  16. Sai che non ci dividono così tanti kilometri....

    RispondiElimina
  17. Bardzo mi się podoba ten pomysł. Smaczne i interesujące. Pozdrawiam

    RispondiElimina
  18. geniale!!!!
    buona giornata
    spery

    RispondiElimina
  19. bravissima eli!!! mi piacciono tanto le zuppe e questa con cipollotti e asparagi riscalda la primavera :O) quel crostino croccante....mmmm... quanto mi fa gola......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!
      Sai che sarà la terza volta che sposto un tuo commento? Mi finiscono tutti nella spam ç_ç ma perché??

      Elimina
  20. Che ricettina adatta al tempo... e che presentazione meravigliosa!
    Brava Eli!
    Giulia

    RispondiElimina

I commenti mi aiutano a crescere: ditemi tutto ciò che pensate, soprattutto se qualcosa non vi piace o vi lascia perplessi.

 

IL MIO LAVORO: CUCINA A DOMICILIO

IL MIO LAVORO: CUCINA A DOMICILIO
.

SCRIVO PER...

MTC member and winner!

MTC member and winner!

I LIBRI DELL'MTCHALLENGE

AIFB

GENTE DEL FUD

Blog che seguo

I miei lettori

Seguimi tramite email

Translate

Archivio