06 marzo 2012

Strudel di pasta fillo con pere, indivia e cioccolato bianco

Indivia e cioccolato bianco??? Ma quindi hai usato l'indivia in un dolce??
Ehm...sì!



Quando ho letto gli ingredienti scelti da Ambra per la Piccola bottega di campagna di questo mese, le pere e l'indivia, ho subito pensato a una preparazione salata...ovviamente, direte voi!
Ormai siamo talmente abituati a vedere la frutta in antipasti, primi, secondi e contorni, che l'associazione è stata immediata. Inoltre qualche anno fa avevo provato a fare una torta salata con l'indivia, le mele e il formaggio e i sapori si bilanciavano bene l'uno con l'altro.
Sì, ho pensato, una torta di tal genere potrebbe essere un'idea...basta sostituire le mele con le pere e...
Il mio cervello, però, ha iniziato a deviare verso un'altra strada: "perché non provi a usare l'indivia in un dolce?"
"No dai, è troppo azzardato! Chi mai potrebbe concepire l'indivia in un dolce? Ha un gusto così amaro!"
"Ma scusa la marmellata di agrumi non è amara?"
"Beh sì...però...però l'indivia è...diversa..."
"Diversa? Mah...io dico che devi buttarti! Prova, dai!"
Mi sono arresa, tanto lo so: se il mio cervello si mette in testa una cosa, non c'è verso di farlo desistere, tanto vale accontentarlo!




Ingredienti
Per la pasta fillo
100 g di farina manitoba
50 g di acqua calda
1 pizzico di sale
1 filo d'olio evo
Per il ripieno
1 pera Abate di Ferrara
1 cespo di indivia
4-5 cucchiai di zucchero di canna grezzo
50 g di cioccolato bianco


Procedimento
Mescolare la farina, il sale, l'acqua e l'olio e impastare per dieci minuti abbondanti: l'impasto deve risultare molto elastico. Lasciar riposare per circa un'ora, coprendo con un tovagliolo.
Nel frattempo occuparsi del ripieno: lavare e tagliare finemente l'indivia. Disporla in un pentolino insieme allo zucchero e far caramellare su fiamma bassa. Lavare e pelare la pera, tagliarla a dadini e mescolarla all'indivia caramellata. Con un coltello ridurre a scagliette il cioccolato e unirlo agli altri due ingredienti, che nel frattempo si saranno raffreddati.
Stendere l'impasto con un mattarello (o se preferite con la macchina per tirare la pasta fresca). Con le mani infarinate, allargare molto delicatamente la sfoglia passandola da un pugno all'altro, ricordandosi di infarinare spesso e tirare molto piano, per evitare buchi e strappi (*). Procedere così finché la sfoglia diventa larga e trasparente. Tagliare dei fogli più o meno regolari.
Su una placca coperta da carta da forno, posizionare il primo foglio di pasta fillo; ungerlo con olio e aggiungere un secondo foglio, procedere nello stesso modo fino al terzo foglio. Mettere il ripieno, piegare i due lati più lunghi, in modo che non fuoriesca nulla in cottura, poi piegare il lato corto fino a raggiungere la forma dello strudel:


Cuocere in forno a 180° per 40 minuti circa.

* I buchi non mancheranno! :D Ma non demoralizzatevi: prendendoci la mano andrà sempre meglio ;)



Con questa ricetta partecipo al contest di Gattoghiotto in collaborazione con Malvarosa edizioni, Piccola bottega di campagna


e al contest di In cucina da Eva e La cucina leggera A piedi nudi nel parco

e alla raccolta Sublimi bontà



Colgo l'occasione, per ringraziare Pam del blog Libro di ricette per avermi donato il premio Cake Blog di qualità: avendo già partecipato al gioco, vi rimando qui.

31 commenti:

  1. Complimenti...una bella ricetta... molto originale davvero!!!!!

    RispondiElimina
  2. Abbinamento davvero particolare ed interessante!!

    RispondiElimina
  3. Ambra con le sue ricette è grandiosa, e tu sei stata perfetta nel riproporre questa. Sa di buonissimo,
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana! Eh sì Ambra è grande! ^_^
      Grazie!

      Elimina
  4. Che accostamento interessante! Brava! Apprezzatissimo anche lo scheminoper la chiusura dello strudel!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Lo schemino non è disegnato benissimo, ma volevo cercare di essere utile :P

      Elimina
  5. ahahahahha mai pensata l'indivia in un dolceee
    hahaah hai fatto bene a provare ci hai presentato un bel esperimento e riuscito mi incusiosisci prorpioooooooooooooooo! bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale, se la provi, fammi sapere che ne pensi ;)
      Un bacio!

      Elimina
  6. originalissima questa ricetta, mi piace proprio..

    RispondiElimina
  7. hai fatto proprio bene ad assecondare il cervello.. in fondo bisogna buttarsi e sperimentare.. a me piace questa ricetta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì è troppo divertente fare esperimenti e i contest stuzzicano proprio la fantasia :D

      Elimina
  8. Ciao Elisa prima di tutto grazie per essere passata a trovarmi, mi scuso se non ho avuto il tempo per fare due chiacchiere, l'emozione ha giocato brutti scherzi :/ sono felice di averti conosciuta, un abbraccio anche al piccolo ;)
    PS: ricetta perfetta per Cioccolatò ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima! Anche a me ha fatto molto piacere conoscerti! :D E non preoccuparti assolutamente per il tempo di chiacchierare...ci mancherebbe! Mi dispiace non essere rimasta fino alla fine, ma tra pupo inconsolabile e pioggia, siamo dovuti scappare.
      Un abbraccio!

      Elimina
  9. Ciao! Bellissima la tua ricetta! Proverò a fare la pasta fillo seguendo le tue istruzioni! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Se non fosse chiara la spiegazione, su youtube ci sono dei video che magari possono rendere l'idea ;)

      Elimina
  10. credo che tu abbia avuto davvero un'ottima intuizione!
    complimenti!

    RispondiElimina
  11. Complimentiii! mi piacciono tutti gli ingredienti che hai usatoo!

    RispondiElimina
  12. penso che certe volte, sfidare i luoghi comuni e vivere fuori dagli schemi... "paga"! Caramellare l'iindivia e poi accostare anche il cioccolato bianco, che di suo è così stucchevole, siano due bei trucchi per smprzare l'amaro :) Bravissima!
    Io ho già scartato il risotto e la torta salata. Ora che vedo te, magari mi si accende una lampadina di sfide, chissà!
    baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Sono curiosa di vedere cosa produrrai :)
      Bacio

      Elimina
  13. Elisa brava!! sono francesca http://blog.giallozafferano.it/lacucinaleggera complimeti per la vittoria !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca, sono proprio contenta!! :)
      Baci

      Elimina
  14. complimenti! brava! da Eva di In cucina da Eva

    RispondiElimina
  15. sei fantastica grazie!!! ora inserisco nella raccolta!!! un bacione

    RispondiElimina

I commenti mi aiutano a crescere: ditemi tutto ciò che pensate, soprattutto se qualcosa non vi piace o vi lascia perplessi.